Notizie

Come una specie di sorriso: De André attraverso le tavole di Mauro Biani

Atellana Festival è non solo musica. Accanto al contest e al festival di musiche indipendenti tanta arte tra cui la presentazione del libro di Mauro Biani, illustratore e vignettista per numerose testate tra cui “Liberazione”, “L’Unità”, “Vita”. Nato da un progetto editoriale di "Stampa Alternativa", "Come una specie di sorriso, I personaggi delle canzoni di Fabrizio De André rivivono nelle vignette di Mauro Biani". 

L'autore si misura con i temi più cari a Fabrizio De André per trasformarli in altrettante tavole. Fotografie dell’umanità più sfortunata, ritratti dell’infanzia negata, della femminilità violentata, dei precari senza futuro da sognare, dei soldati che combattono senza alcuna motivazione, il ridicolo di certi politici, la tristezza del potere, l’ipocrisia della Chiesa: sono questi gli scenari che da sempre hanno ispirato Mauro Biani e che hanno trovato nei personaggi di De André nuovi naturali protagonisti.

La presentazione che si terrà domenica 5 Settembre alle 11:00 di mattina sempre all'interno del Castello di Teverolaccio, vedrà la partecipazione oltre che dell'autore di Nicola Cirillo, critico musicale e appassionato dell’opera di De André, scrive regolarmente su riviste di musica, tra cui PopOn e Music, che è anche curatore della mostra che accompagna il libro presente nelle tre serate del festival, e sarà moderata da Paolo Graziano, Giornalista e Vice Direttore di "Fresco di Stampa" già co-organizzatore, sempre con l'Associazione Spaccio Culturale, degli incontri "Un Libro, un Vino".

L'incontro sarà accompagnato dalle note dei "Pastamadre" che faranno da colonna sonora con brani dello stesso De André alla presentazione delle tavole e del libro.

La mostra di Mauro Biani e la relativa presentazione sono all'interno delle iniziative artistiche promosse all'interno dell'Atellana Festival 2010 in collaborazione con il circolo Arci di Sant'Arpino "Art".

31/08/2010
Continua
Ottavo gruppo in concorso: si chiude il programma del contest

Confermato l'ultimo gruppo che parteciperà al concorso dell'Atellana 2010: JFK & La Sua Bella Bionda. Aggiornato inoltre il programma con l'aggiunta delle date dei gruppi del circuito Real e dell'area FolkBar.

31/07/2010
Continua
Definita la giuria dell'Atellana Festival 2010

Poco meno di un mese all'Atellana Festival, il contest per gruppi emergenti e musiche indipendenti che dal 3 al 5 settembre ospiterà band da tutta Italia sul palco del Castello di Teverolaccio a Succivo, accompagnati ogni sera da nomi di spicco della scena indie e alternativa.

Paolo Benvegnù, LNRipley guidati da Ninja, batterista dei Subsonica, e Figli di Madre Ignota gli headliners che scandiranno le interminabili notti dell'Atellana che da quest'anno è anche Festival Real Arci, grazie alla collaborazione con Arci Nazionale e il Circuito Real.

Definita anche la giuria che valuterà i gruppi in gara e coronerà il vincitore della nona edizione del Festival: Emilio Di Donato, direttore del portale musicale CasertaMusica.com nonché direttore dell'Orchestra Popolare Casertana, Vinci Acunto, produttore, musicista e responsabile dello studio di registrazione NUT di Napoli, Fabio Petrungaro, esperto musicale, Paolo Graziano, vicedirettore del magazine Fresco di Stampa, Fabio Sorrentino, musicista, Luigi Ferraro, responsabile del portale di musica CampaniaRock.it, Fabio Cardone, responsabile dell'organizzazione MuMa e Gigi De Vito, musicista, presieduti da un Presidente d'eccezione: Sergio Maglietta, cantante dei Bisca, gruppo storico della scena alternativa napoletana e italiana.

Un'edizione che sarà sopratutto di musica con un secondo palco nell'area che è già stata definita "FolkBar", dove già dalle ore 20:00 di sabato 4 e domenica 5 settembre si ballerà sulle note di musiche folk e popolari con le band Suddaria (NA) e La Ciurma dei Cani Rognosi (NA).

Prestigiose le partnership dell'edizione 2010: MEI Fest al cui Meeting parteciperà come ospite il gruppo vincitore dell'edizione, NUT Studio di Napoli che offrirà 6 giorni di registrazione della propria demo presso lo studio di registrazione. Inoltre Arci Nazionale, Arci Real, ARCI Caserta, Believe Digital che promuoverà e distribuirà il lavoro discografico dei gruppi finalisti attraverso i propri canali (iTunes, Nokia Music Store, Napster, Amazon, ecc), e consolidate le collaborazioni con i media partner  CasertaMusicaFresco di Stampa Campania Rock; le serate saranno trasmesse in streaming da Radiossina e Radio Entropia.

30/07/2010
Continua
Programma completo per l'Atellana Festival 2010

Teverolaccio di Succivo (CE). Definiti gli headliner e le band del circuito Real Arci che apriranno i gruppi in gara della nona edizione. 

Fuh, Big Charlie, .nebbia e Republic Square i quattro gruppi che superando le selezioni dell'Arci Nazionale avranno la possibilità di calcare il palco del festival di Atella.

Grandi nomi del panorama indie quelli degli ospiti che si alterneranno nelle tre serate. 

Si apre Venerdì 3 Settembre con Paolo Benvegnù, ex leader degli Scisma, col suo tour "Dissolution in cui ripropone quattordici tracce dai due dischi in solitario e qualcosa dal repertorio Scisma, il tutto riarrangiato dall'ottimo combo di musicisti che lo ha seguito in questi ultimi anni per l'occasione in compagnia di un terzetto d'archi e di uno di fiati.

Sabato 4 Settembre sarà la volta degli LNRipley progetto torinese di drum'n'bass composto da Ninja, batterista dei Subsonica, Mc Victor (ex Vj di Mtv e voce), Verror (basso), Ale Bavo e Mc Succo (groove-box). Gli LNRipley sono un collettivo nato sotto il segno della Drum'n'bass che si presenta dal vivo con strumenti reali: una batteria, due bassi, un paio di groove box e un front man esplosivo. A seguire il DJSet di Ninja.

L'Atellana chiude Domenica 5 Settembre con Figli di Madre Ignota che con il loro Combat Disco Casbah riproporranno polke sataniche, swing e tarantelle, ritmi klezmer e psychobilly.

Ma l'Atellana Festival non è solo musica e contest ma anche arte, con le scenografie e gli eXpo organizzati dal Circolo Arci Art di Sant'Arpino. Durante tutti i giorni di Festival sarà allestita la mostra "Come una specie di sorriso", con le tavole del vignettista di Liberazione e L'Unità, Mauro Biani, ispirate alle canzoni di Fabrizio De André.

17/07/2010
Continua
Paolo Benvegnù @ Sudorifero e palpitante all'Atellana Festival

Paolo Benvegnù con il suo ultimo tour, Dissolution, registrato lo scorso dicembre a Roma, ripropone quattordici tracce dai due dischi in solitario e qualcosa dal repertorio Scisma, il tutto riarrangiato dall'ottimo combo di musicisti che lo ha seguito in questi ultimi anni per l'occasione in compagnia di un terzetto d'archi e di uno di fiati.

Ad aprire e chiudere la tracklist anche due (semi)inediti: Io e il mio amore, con un nuovo vestito rispetto alla versione de Il paese è reale, e la riuscita cover di Who by fire di Leonard Cohen.

Dissolution, sudorifero e palpitante come da aspettative, fotografa al meglio l'agonismo da palco dell'ex Scisma. Una dietro l'altra partendo dai brani di Le Labbra e indietro fino a quelli della band d'origine (Rosemary Plexiglas trova Manuel Agnelli al pianoforte), le canzoni marchiano l'ascolto con la loro poetica ipersensibilista che si fa indole bruciante e catartica. Imprevedibili quanto basta eppure calibrate certe versioni da Piccoli Fragilissimi Film (Il sentimento delle cose su organo tachicardico e coda quasi funk; Suggestionabili in risurrezione monolitica da una nebbia di noise chitarristico, battiti elettronici e tanto altro). In parte dedite allo stravolgimento quelle dai dischi Scisma (vedasi il collage citazionista a cui viene sottoposta Troppo poco intelligente).

Benvegnù chiude così quella che lui stesso ha definito la sua educazione sentimentale. Il futuro dovrebbe prevedere canzoni dedicate agli ultimi quarant'anni di storia italiana e, azzardiamo, l'ombra lunga di Gaber a fare da mentore.

Paolo Benvegnù aprirà Venerdì 3 Settembre la Nona Edizione dell'Atellana Festival.

05/07/2010
Continua